India. Impressioni e opinioni

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest0

L’odore è il primo. E’ quello che senti subito, appena varchi la soglia dell’aeroporto. Un odore acre, che ti assale come un fiume in piena. Quando poi lo respiri da giorni, di quell’odore neanche ci fai più caso.

Poi arriva la vista. Quella forse è la più dura da capire. Perchè fuori dai lucenti palazzi e dai molteplici templi c’è la povertà. Quella vera.

L’India è così. Puoi amarla o puoi odiarla. Sicuramente non puoi restargli indifferente.

 

 

Bambino in strada
Bambino in strada

 

 

Consigli spassionati

 

  • Perchè Sì: cultura e modi di vita totalmente diversi dai nostri; profondo senso filosofico/religioso che permea ovunque; tessuti dai colori sgargianti.

 

  • Perchè No: procacciatori molto insistenti; igiene lontana dagli standard europei.

 

 

  • Varie ed eventuali: in India capita spesso di vedere per strada o nei locali pubblici persone che urlano e con ogni probabilità si insultano. Il clima a volte si surriscalda talmente che si pensa sempre che da un momento all’altro esca un’arma e succeda l’irreparabile. Tranquilli! Noi l’abbiamo soprannominata “La regola dei 2 schiaffi”: perchè alla fine della litigata volano 2 schiaffi a vicenda e la situazione si calma in un baleno!

 

Anacronismo indiano
Anacronismo indiano

 

 

  • Hotel dove abbiamo soggiornato: Hotel Shahi Palace (Jaisalmer); Hotel Satkar (Jaipur); Saniya Palace Inn (Agra); Ganpati Guest House (Varanasi); Hotel Lal’s Haveli (New Dehli)

 

  • Come muoversi: in India, come in quasi tutta l’Asia, nelle città sono molto efficienti i tuk tuk (caratteristiche apecars adibite al trasporto persone), per i viaggi attraverso il Paese consigliamo
    i treni, noi abbiamo utilizzato le sleepers class (le più economiche) ma esistono anche classi più confortevoli e di poco più care. Prestare molta attenzione ai procacciatori e nelle stazioni chiedere sempre indicazioni solo al personale autorizzato, altrimenti vi verrà data con ogni probabilità un’informazione errata per spillarvi soldini!

 

  • Costi: I costi in India sono molto bassi rispetto ai nostri standard. Gli hotel variano dai 5 € ai 15 € per camere doppie con bagni interni (dimenticatevi la pulizia europea). Non abbiamo avuto modo di costatare se in hotel di maggior lustro l’igiene può essere differente. I mezzi di trasporto e i ristoranti sono anch’essi molto economici rispetto al livello offerto.

 

Tempio giainista
Tempio giainista

 

Per saperne di più sul mio viaggio in India clicca su http://www.unviaggiopercapello.it/diariodiviaggioindia/

Buon viaggio a tutti!

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Pin on Pinterest0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *