Home AsiaGiappone Cosa vedere a Tokyo in 4 giorni: itinerario e consigli

Cosa vedere a Tokyo in 4 giorni: itinerario e consigli

by
cosa-vedere-a-tokyo-in-4-giorni-stazione-centrale

Prima di raccontare cos’è Tokyo è bene dire cosa NON è.
Non è caotica. Sebbene nel 2023 abbia il primato di area urbana più popolosa del mondo con i suoi 38 milioni di abitanti, Tokyo è una metropoli ordinata. Anzi ordinatissima. Sembra impossibile ma scoprirai che sarà quasi impossibile scontrarsi per strada con qualcuno, e nessuno azzarderà mai la salita di scale pubbliche in senso contrario.
Non è una città rumorosa. Proprio così, neon scintillanti, auto fiammanti e grandi centri commerciali brulicanti di persone convivono con decibel sottomessi. Nessun clacson, nessuno schiamazzo.

Tokyo, strano a dirsi, non è inquinata. Nonostante la sua densità di popolazione è una delle grandi città meno inquinate del pianeta. Il segreto? Regole severe e un’intensa campagna di sensibilizzazione verso i suoi abitanti nei confronti dei problemi più attuali dell’ecosistema. Per contro, purtroppo non sono ancora così avanti nelle leggi a tutela degli animali ma siamo fiduciosi.
Tokyo è una grande metropoli con il futuro incalzante in una mano e il passato, prepotente, nell’altra.
Creare un itinerario pensato su cosa vedere a Tokyo in 4 giorni non è facile. Le cose sono tante e una scrematura, purtroppo, va fatta. Ma pensiamo che questo articolo possa esserti utile per districarti per cogliere il meglio di questa città così strana da risultare perfino accogliente.

Cosa non perdere assolutamente a Tokyo

Il tempio Senso-Ji

Il tempio più antico ma al contempo più visitato di Tokyo merita senza dubbio una visita. Dopo aver attraversato le sue porte e osservato con inquietudine le statue per nulla rassicuranti degli dei del vento e del tuono, rimarrete incantati dalle sue pagode a cinque piani e dalla sua aurea mistica nonostante il flusso dei turisti.
Prima di lasciare la zona percorrete la strada di Asakusa Nakamise e provate il “ningyo-yaki” il famoso snack di Tokyo.

cosa-vedere-a-tokyo-in-4-giorni-tempio-senso-ji
Il padiglione principale del tempio Senso-Ji

L’incrocio di Shibuya

Non puoi visitare Tokyo senza attraversare almeno una volta l’incrocio più trafficato del mondo. Luci colorate e schermi al neon così definiti da sembrare reali fanno da pareti all’ombelico del mondo. Migliaia di persone lo attraversano ogni giorno, diligentemente allo scattare del verde e senza mai neanche sfiorarsi. I misteri del popolo giapponese!

Il Teamlab Borderless

Un collettivo digitale ha dato vita a questo museo interattivo dove la realtà non ti sembrerà più la stessa. Togliti le scarpe e cammina nell’acqua colorata dove le luci sguazzano. Gioca con gli specchi, perditi tra grandi palle colorate fluttuanti nell’aria. Obbligatoria la prenotazione anticipata che noi abbiamo fatto circa un mese prima da questo sito.

cosa-vedere-a-tokyo-in-4-giorni-team-lab-borderless
La realtà al contrario nel Team Lab Borderless

Il santuario Meji-Jingu

Questo santuario shintoista ti proietterà in un luogo lontano e ti dimenticherai di essere in centro a Tokyo. Nel tuo itinerario su cosa vedere a Tokyo in 4 giorni non può proprio mancare. Dopo aver passeggiato tra i suoi pacifici sentieri ti troverai davanti ad un’imponente porta di legno dove i visitatori possono lanciare offerte. Non dimenticare di depurarti versandoti l’acqua sulle mani (copia i giapponesi nel rituale senza farti accorgere).

La strada Omote-Sando

Tutto parte di qui. Percorrere la via di Omote-Sando è un esperienza proiettata al futuro. Le mode partono da qui, l’architettura dei palazzi delle grandi boutique riscrive il concetto di design. Basterà guardarsi in giro per vedere quello che il futuro vuole dirci. Impossibile non inserire questa strada nell’itinerario “cosa vedere a Tokyo in 4 giorni“.

La Cerimonia del Tè a Ginza

Il giardino di Hama-Rikyu nel quartiere di Ginza non è solo quello che rimane della sede dello Shogun a Tokyo ma ospita anche un padiglione dove partecipare alla cerimonia del Tè. Degusterete il Matcha con dei ricercati dolcetti tipici. Lentamente e, mi raccomando, sottovoce.

cerimonia-del-tè
La cerimonia del tè

Cosa vedere a Tokyo in 4 giorni: Godzilla a Shinjuku

Nell’itinerario su “cosa vedere a Tokyo in 4 giorni” non potevamo non inserire Godzilla. Tra i grattacieli della sfavillante Shinjuku un’enorme testa di Godzilla fa capolino tra i palazzi. Salite senza dare troppo nell’occhio alla Godzilla Terrace del Hotel Gracery Shinjuku (l’ingresso è solo per gli ospiti dell’albergo ma non viene chiesto nulla all’ingresso) e lo vedrete da vicino. Ogni ora la grande testa si anima e i suoi occhi si fanno ancora più spaventosi, anche se niente a che vedere con gli occhi iniettati di sangue del controllore della stazione dei treni se cerchi di saltare la coda.

Spirito zen? Non temere, il Giappone ha una soluzione anche per il tuo misticismo. Che ne dici di passare una notte in un monastero nel Koya-San? Per noi è stata un'esperienza indimenticabile!

Cosa vedere a Tokyo in 4 giorni: itinerario

Hai messo le scarpe comode? Bene, ma potrebbero anche non servirti in quanto Tokyo è fornita capillarmente da un’ottima rete di metropolitana e treni. Ecco il nostro migliore itinerario a tema “cosa vedere a Tokyo in 4 giorni“.

Primo giorno

Inizia il tuo itinerario su “cosa vedere a Tokyo in 4 giorni” dal santuario Meji-Jingu nel quartiere di Harajuku, al mattino l’atmosfera è senza dubbio più raccolta. Dopo un pieno di calma zen immergiti nella strada di Omote-Sando che si trova poco distante, dove il misticismo assorbito poco prima va a farsi friggere nei suoi ristoranti.

Dopo pranzo (a Tokyo c’è l’imbarazzo della scelta sul cibo, che è una vera e propria cultura) dirigiti a Shibuya e attraversa anche tu il famoso incrocio. Sali sulla terrazza panoramica del centro commerciale Shibuya 109, le foto dell’incrocio da lì vengono meglio!
Prenditi del tempo, Tokyo è una città futurista e il modo migliore e scoprirla osservandola. Nei suoi centri commerciali scoprirai stranezze che non pensavi potessero esistere in questo strano mondo!

Cena in uno dei ristoranti sotto la ferrovia sopraelevata della linea ferroviaria, il Giappone a tavola è qui!

cosa-vedere-a-tokyo-in-4-giorni-incrocio-shibuya
L’incrocio di Shibuya

Secondo giorno

Parti di nuovo caricandoti della calma zen giapponese: dirigiti nei quartieri a nord e visita il tempio buddista di Senso-Ji. Cospargiti insieme alle altre persone di incenso proveniente dal grande incensiere: secondo la tradizione aiuta a rimanere in salute, per questo centinaia di persone al giorno fanno delle grandi aspirate. Sarà per questo che sono il popolo più longevo del mondo?!
Visto che sei in zona, non perderti la torre Tokyo Sky Tree che con i suoi 634 metri di altezza è la struttura indipendente più alta del mondo. E’ possibile salire e, se si è fortunati, la vista spazia fino al Monte Fuji.
Dirigiti nel vicino quartiere di Ueno, dove ancora permane l’atmosfera della città vecchia, potrai pranzare tra le sue vie ricche di verde.

Dopo pranzo prendi la linea Yamanote e fermati a Ginza, tra le sue boutique si fa spazio il giardino Hama-Rikyu dove un tempo risiedeva lo Shogun. Partecipa alla cerimonia del Tè (non occorre prenotare prima) e rimani in zona per cena.

tempio-meji-jingu
L’affollato tempio Meji-Jingu

Terzo giorno

Svegliati presto e assisti all’asta dei tonni al mercato di Toyusu dove i ristoratori acquistano l’ottimo pesce che viene poi venduto sotto forma di sushi.
Visto che sei nella zona del porto non perderti il Teamlab Borderless, ma ricordati di prenotare il tuo ingresso in anticipo dall’Italia, gli ingressi si esauriscono in fretta!
Pranza sul lungomare del porto, non ti sfuggirà lo strano palazzo della Fuji Television: ma con tutti i terremoti come fanno a stare su questi palazzi?!

Il pomeriggio passalo nella moderna baia del porto e goditi lo spettacolo dell’enorme statua del robot Gundam che quattro volte al giorno (alle ore 11, 13, 15 e 17) si anima e si attiva in modalità “distruzione” mentre ogni 30 minuti c’è uno spettacolo di luci e suoni.
Prendi nuovamente la linea circolare Yamanote e passa la serata nella festaiola Shinjuku per terrorizzarti davanti all’inquietante testone di Godzilla che sembra guardare proprio te, mentre sfiata vapore carico di rabbia.

cosa-vedere-a-tokyo-in-4-giorni-statua-gundam
Gundam in versione guerriera

Quarto giorno

Dedicalo ai dintorni di Tokyo, splendidi e vari. Con uno schioppo di dita puoi andare in una distilleria di Sakè in mezzo alla foresta o passeggiare intorno al monte Fuji, rigenerare anima e corpo alle terme naturali di Hakone o ancora mangiare un uovo nero sulla cima di un vulcano ancora attivo. Nel capitolo successivo trovi una descrizione ti tutte queste esperienze perché…sì, le abbiamo provate tutte!

Cosa vedere a Tokyo in 4 giorni: i suoi dintorni

Sarà la rete capillare dei suoi trasporti, fattostà che puoi salire su un treno, osservare i grattacieli e le luci scintillanti della metropoli, chiudere gli occhi per poco tempo e riaprirli in mezzo alla natura quasi incontaminata. Follia? Ebbene sì, i dintorni di Tokyo rivelano luoghi calmi e pacifici perfetti per le calde giornate estive. Quindi, in un itinerario su cosa vedere a Tokyo in 4 giorni queste sono le soluzioni che ti consigliamo di non perdere!

Distilleria di Sakè Ozawa

Situata a breve distanza da Tokyo nell’area occidentale di Tama, la distilleria di Sakè Ozawa è differente dalle altre (e credimi, ne abbiamo provate più di una). Si tratta di un piccolo complesso di ambienti tipici giapponesi incastonati tra la montagna e un largo fiume. Fare la degustazione nella distilleria Ozawa è un momento speciale: seduti nei tavoli sulla sponda del fiume, osservare le canoe che passano lente e degustare il sakè mangiando edamame vale il viaggio. Ma se non ti basta, una piacevole e ben segnalata passeggiata lungo il fiume riporta alla stazione ferroviaria e permette di smaltire la bevanda derivata dal riso fermentato.

distilleria-di-sakè
La degustazione di sakè nella distilleria Ozawa

Il Monte Fuji

Sebbene sia splendido vederlo da lontano, con il suo enorme cratere perfettamente geometrico, la salita al Monte Fuji è meta di molti turisti. Noi non abbiamo affrontato la salita di 5 ore per raggiungere la cima, Polpetta probabilmente si sarebbe ammutinato se avessimo proposto l’escursione. I sentieri che portano alla vetta sono quattro, ognuno con le sue caratteristiche. E’ possibile farne solo un breve tratto e poi tornare indietro e in tal caso, ti consiglio il meno battuto ma più scenografico Sentiero di Subashiri.

Se visiti Tokyo non puoi perderti anche Kyoto, l'antica capitale del Giappone nel periodo Edo. Ecco cosa vedere a Kyoto in 3 giorni in un itinerario completo.

La cittadina termale di Hakone

Quasi in montagna, la cittadina di Hakone è un vero e proprio luogo di culto per gli amanti degli onsen (i bagni termali giapponesi). Segui i rituali previsti per immergerti nelle acque, puoi copiare le persone senza farti notare, noi abbiamo fatto così!
Tre sono le regole che possiamo già dirti in anticipo che sono davvero tassative:
1. Quasi tutti gli onsen non accettano persone con tatuaggi in quanto nella loro cultura il tatuaggio è associato alla mafia della Yakuza. E siccome si entra negli onsen nudi e crudi ti consiglio, se non hai tatuaggi troppo grandi, cerotti e bende come abbiamo fatto noi.
2. Gli onsen sono separati per sesso. Pertanto le donne avranno un onsen privato così come gli uomini. Anche i bambini vanno nell’onsen in base al sesso, nessuna deroga, in Giappone sono piuttosto rigidi, te ne accorgerai.
3. Essendo un luogo zen, se vai un con bambino è opportuno fare un discorsetto prima. In tal modo eviterai momenti imbarazzanti come ad esempio Polpetta che, di fronte alla vasca termale, dice al padre “Tuffo a bomba?”

Cosa vedere a Tokyo in 4 giorni: salire sul vulcano Owakudani

Da Hakone parte una funivia che porta sulla cima del vulcano Owakudani. La capsula attraversa, sospesa nel vuoto, il cratere del vulcano attivo che gorgoglia vapori sulfurei. Talvolta, a causa di una più intensa attività vulcanica, la funivia viene chiusa al pubblico. Superato il cratere, una struttura ricettiva vende delle uova nere cotte nella terra del vulcano. Non perderti un pranzo proteico a base delle uova nere dalle proprietà miracolose, vento permettendo è un vero toccasana fuori dal caldo estivo di Tokyo.

uova-cotte-nel-vulcano
Le deliziose uova cotte nei vapori solfurei

Muoversi a Tokyo

Spostarsi a Tokyo è davvero un gioco da ragazzi. Le linee della metro e dei treni sono capillari, le scritte nelle stazioni sono anche in inglese e i treni sono tutti puntuali e puliti.
La metropolitana è attiva dalle 05.00 di mattina alle 24.00 e i treni più affollati sono negli orari in cui i pendolari vanno al lavoro (dalle 07.00 di mattino fino alle 09.00 circa e alla sera intorno alle 18.00 fino alle 21.00).
Se, come noi, acquisti il JR Pass, ti consigliamo di utilizzare la linea Yamanote, in quanto la metropolitana non è compresa nelle linee JR. La Yamanote è una linea circolare che copre praticamente tutti i quartieri di Tokyo, pertanto sarà raro utilizzare altri mezzi di trasporto.
Dall’aeroporto di Haneda puoi raggiungere il centro di Tokyo tramite la monorotaia che parte ogni 10 minuti e si collega ad una fermata della linea Yamanote, o il Keikyu Airport Express che parte ogni ora.
Se atterri invece all’aeroporto di Narita i treni della Japan Railways (quindi compresi con il pass) fermano ai terminal 1 e 2 o in alternativa puoi prendere la linea indipendente Keisei Skyliner e scendere alla stazione di Nippori per prendere la linea Yamanote.
Informati prima, esistono dei biglietti giornalieri che ti permettono di risparmiare se non hai acquistato il JR Pass.

cosa-vedere-a-tokyo-in-4-giorni-yamanote-line
Il percorso della Yamanote Line

Cosa vedere a Tokyo in 4 giorni: consigli per spendere meno

Una delle cose che ci ha sorpreso è che gran parte delle attrattive di Tokyo sono gratuite. Non ti chiedono neanche un’offerta volontaria, pertanto, fatta esclusione per i trasporti che sono un po’ più cari della media (ma il prezzo è giustificato dall’ottimo servizio), Tokyo è una città relativamente economica.
Le attrattive che sono elencate nell’itinerario “cosa vedere a Tokyo in 4 giorni” sono per la maggior parte gratuite. Un esempio: il tempio Senso-Ji? Gratuito. Così come il santuario Meji-Jingu, la testa di Godzilla, lo spettacolo della statua di Gundam che si trasforma e, ovviamente, la strada di Omote-Sando. Anche percorrere l’incrocio di Shibuya, ça va sans dire, è gratuito.

Il cibo, una vera e propria cultura, è delizioso nelle Izakaya a gestione familiare, dove la cultura giapponese si rivela e i prezzi non sono eccessivi. Anche lo street-food nei mercati alimentari è un’esperienza culinaria eccezionale.
Riguardo agli hotel, prenotando in anticipo, si possono trovare camere confortevoli a prezzi modici. Tieni presente che lo standard è più alto rispetto a quello italiano anche se le stanze sono tendenzialmente un po’ più piccole.

Tirando le somme, possiamo dire che, tra le grandi metropoli del mondo che abbiamo avuto la fortuna di visitare, Tokyo probabilmente è quella che ci è piaciuta di più. La sua riservatezza associata alla gentilezza delle persone, il suo passato dirompente, che convive con il futuro la rendono così unica da rendere impossibile non amarla.

Ti è piaciuto il nostro itinerario su “Cosa vedere a Tokyo in 4 giorni?” Lasciaci un commento e facci sapere cosa ne pensi!

Ti potrebbero piacere

Lascia un commento