Home Dormire in posti straniDormire in posti strani nel Mondo Dormire in un Camino delle fate in Cappadocia

Dormire in un Camino delle fate in Cappadocia

by Anna
camini delle fate

Non sappiamo dire se realmente fossero stati creati dalle fate per le loro abitazioni. Può anche essere che queste strane creazioni rocciose siano il pinnacolo di abitazioni magiche. O magari sono stati davvero dei soldati trasformati in rocce da Dio come narra un’altra leggenda locale.
Noi ci abbiamo dormito dentro, fate e soldati non ne abbiamo visti, ma l’esperienza di dormire in un Camino delle fate è stata unica comunque!

Cosa sono i Camini delle fate

I Camini delle fate devono il loro nome ad una leggenda locale che li vuole abitazioni di fate ed altri esseri fantasiosi. La leggenda è senz’altro intrigante ma nella realtà questi pinnacoli di tufo sono stati creati dall’erosione di rocce vulcaniche. I millenni hanno lavorato queste formazioni geologiche dandogli l’aspetto attuale di piramidi che si innalzano al cielo.
Queste strutture sono state utilizzate dagli essere umani a partire dal IV secolo a.c. dalle diverse popolazioni che hanno abitato la Cappadocia regalandoci così ben 365 edifici di interesse storico costruiti all’interno dei cosiddetti Camini delle fate.

dormire in un camino delle fate: il letto
Il letto scavato nel tufo

Dove dormire in un Camino delle fate

Nella regione dell’Anatolia, in Turchia, il parco nazionale di Göreme vanta un territorio da mille e una notte. Divenuto patrimonio UNESCO dal 1985, il parco nazionale è stato istituito nel 1986 al fine di tutelare la ricchezza di siti archeologici e gli elementi di importanza geologica della zona. Non c’è bisogno di spiegare il perché di tanta attenzione nella cura della Cappadocia, basta una foto per capirlo!


Göreme è la cittadina più importante della Cappadocia ed il turismo nazionale ed internazionale fa base qui.
Non esiste un vero centro visitatori, e si entra nel parco nazionale a piedi, con una camminata di circa 1,5 chilometri dal centro di Göreme. Forse il bello è proprio qui, perché intrufolarsi nei buchi creati dalle (tante) popolazioni che hanno abitato questo territorio, scoprire un disegno rupestre o un luogo di culto antico nelle rocce ti fa sentire un po’ Indiana Jones.
Crocevia di popoli, la storia della Cappadocia è tutta scritta nelle sue rocce, che hanno visto passare i Greci di Alessandro Magno, i Romani, gli Ittiti, gli Assiri ed i Bizantini. Sovrascrivendo le loro pagine sul territorio. E vengono poi lette da noi come i geologi leggono le epoche sugli strati rocciosi.

A Göreme ci sono circa un centinaio di strutture ricettive, che vanno dal lusso degli hotel a 5 stelle ai campeggi. E poi si può dormire dentro un Camino delle fate!

la stanza
L’interno della stanza

L’hotel Cappadocia Cave Hotel

La nostra scelta. L‘hotel Cappadocia Cave Hotel è uno dei tanti, tantissimi hotel di Göreme. Lo abbiamo scelto per il buon compromesso tra qualità e prezzo e poi perché offriva la possibilità di dormire in un camino delle fate. Per ogni viaggio che facciamo dobbiamo ben dormire in un luogo strano!
Infatti, per 3 notti abbiamo dormito in una camera ricavata scavando nel tufo.
Non è inusuale vedere a Göreme case o hotel ricavati da questi pinnacoli così caratteristici della zona.
L’hotel è accogliente e suggestivo, mette a disposizione degli ospiti una terrazza panoramica dove fare un aperitivo con vista sui Camini delle fate ed una piscina dove rinfrescarsi dopo una giornata polverosa ad ispezionare i più angusti anfratti del parco nazionale.
Una corte riservata permette di cenare all’aperto, e noi abbiamo gustato un’ottima grigliata turca proprio in una grande tavolata conviviale.


Dall’hotel è possibile prenotare anche diverse attività locali come per esempio assistere ad uno spettacolo di Dervishi rotanti in un caravanserraglio (lo ammetto, mi sono addormentata nel bel mezzo dello spettacolo…non me lo perdonerò mai!) o prenotare una visita guidata all’interno di una città sotterranea.

E se la Cappadocia la vedessi dall’alto?
Leggi la nostra avventura in mongolfiera

Dormire in un camino delle fate: la nostra esperienza

Quando ci accompagnano nella nostra stanza, al Cappadocia Cave Hotel, non sappiamo bene cosa aspettarci. Una stanza dentro ad un Camino delle fate? Non sarà un po’ violentare il territorio?! E invece no, perché le strutture abitative della zona, siano esse dedicate al turismo o siano esse per uso abitativo sono assolutamente integrate con il territorio, in una omogeneità di colori e materiali da rendere tutto “giusto”. Sarebbe molto, ma molto peggio avere un bel Hilton, magari decontestualizzato, nel centro di Göreme.

La stanza non è chiaramente delle più luminose, ovviamente siamo in un Camino delle fate, e l’unica finestrella oltre alla porta d’ingresso illumina quel che può. L’ambiente è arredato con il gusto locale, una poltrona con un tavolino vicino alla finestra sono un po’ la “zona giorno” della stanza. Il letto matrimoniale è ricco di coperte in quanto, benché sia Agosto inoltrato, all’interno del Camino delle fate c’è molta umidità e fa quasi freschetto!
La perla è poi il bagno, una vera camera da bagno! Spaziosa, con tanto di vasca idromassaggio e doccia doppia…non c’è che l’imbarazzo della scelta per lavarsi.

dormire in un camino delle fate: la zona giorno
La zona giorno

Le nostre considerazioni

Dormire in un Camino delle fate è stata senz’altro un’esperienza unica con dei lati positivi ma anche qualcuno di negativo che non possiamo non citare.
Quindi vi diciamo perché secondo noi è un’esperienza da non perdere se si decide di visitare la Cappadocia:
– Si ha la percezione di dormire nella storia, di giorno si visitano le stanze ricavate da popolazioni antiche in questi pinnacoli di tufo e di notte si dorme all’interno degli stessi!
– E’ tipico del luogo, anche se sembra strano, sono poche le manomissioni.
C’è però un lato negativo che bisogna considerare. Queste strutture sono molto umide e poco luminose, quindi non proprio adatte a passarci molte notti. Diciamo che se si decide di soggiornare una settimana in Cappadocia dormire in un Camino delle fate può non essere la scelta giusta per tutta la durata del soggiorno.

Ti potrebbero piacere

2 commenti

Luisa 1 Maggio 2021 - 18:06

Suggestivo, magico, davvero fatato!

Risposta
Anna 5 Maggio 2021 - 19:08

Ciao Luisa, grazie del tuo commento, aggettivi più che appropriati!

Risposta

Lascia un commento

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo. Accetta Policy

Privacy & Cookies Policy